L’olivo è uno dei più importanti simboli di questa terra, da sempre una dei principali poli produttivi di olio extravergine d’Italia, e probabilmente del Mondo.

La Tenuta Il Cicalino, con moderno piglio imprenditoriale e investimenti in tecnologia e ricerca, dedica all’olivo un autentico culto.

Gli oliveti

L’azienda ha un patrimonio di 27.000 piante, delle quali 10.000 di varietà Leccino, Frantoio e Pendolino in oliveta intensiva. Le altre 17.000 piante sono di varietà Arbequina, in oliveta superintensiva. Il sesto adottato per i nuovi impianti è di 7 per 7 m, con orientamento prevalente dei filari lungo la direttrice nord-sud. Per massimizzare l’intercettazione luminosa della chioma delle piante. I vecchi oliveti, alcuni anche con piante di notevole sviluppo, hanno sesti d’impianto oscillanti fra il 6 per 6 e il 12 per 12. Le varietà coltivate nei nuovi impianti sono Leccino, Frantoio, Pendolino e Maurino. Le piante sono impostate con forma di allevamento a vaso, mantenuta con interventi di potatura a cadenza annuale. Le stesse varietà sono presenti nei vecchi impianti, ma con l’aggiunta della varietà Moraiolo. La maggior parte dei nuovi oliveti è dotata di impianto di microirrigazione localizzata. La fonte di approvvigionamento idrico per l’Azienda è costituita da 2 laghi collinari artificiali. Essendo significativo il dislivello di quota fra i laghi ed i terreni aziendali,l’irrigazione avviene solamente per caduta; la superficie irrigabile è attualmente di circa 40 ha, suddivisa in 4 settori, l’acqua può raggiungere quasi tutti i terreni aziendali grazie ad una rete i servizio sotterranea, che attraversa tutta la Tenuta ed è utilizzata sia per l’irrigazione degli oliveti,che per l’irrigazione dei parchi presenti intorno ai fabbricati destinati all’attività agrituristica.

Schede dell’Olio

Olio Extra Vergine di Oliva, Biologico Parco dei Lecci

olio-parco-dei-lecciLe piante: Leccino, Frantoio sono le varietà che formano il blend di olive per l’olio extra vergine di oliva Biologico. Si tratta delle cultivar tipiche toscane che forniscono ciascuna un caratteristico sapore e profumo. Dominano le piante della cultivar Leccino.
I frutti: si presentano di grandezza media leggermente asimmetrici con nocciolo di dimensioni medie.
La raccolta: le olive sono raccolte rigorosamente a mano da metà Ottobre a fine Novembre e si presentano di colore verde con sfumature violette (invaiate) per il Frantoio, nere, sane e grandi per il Leccino.
La frangitura: la frangitura è condotta a freddo (T<27°C) subito dopo la raccolta.
Caratteristiche chimico fisiche: l’olio mostra acidità <0,2%, buoni parametri di ossidazione (Perossidi ed Assorbimento UV) e contenuto di biofenoli (antiossidanti naturali) medio-alto.
Caratteristiche organolettiche: l’olio si presenta di colore giallo con sfumature verdi, molto delicato nei profumi e nel sapore, fruttato verde di foglia ed erba medio, sapore di carciofino e mandorla, leggero retrogusto di amaro.
Profumo: fruttato verde e maturo medio con sensazione erba.
Sapore: carciofo e mandorla caratteristici.
Retrogusto: medio amaro e piccante.
Abbinamento in cucina: essendo molto equilibrato e delicato, seppure fragrante nel flavor, si adatta a tutte le preparazioni di pasta, di carne, di pesce.


olio certificato biologico

Il certificato premio BIOL 2017 all’ Olio Extra Vergine di Oliva, Biologico Parco dei Lecci

Olio Extra Vergine di Oliva, Top Selection

olio-cicalino-top-selection

Le piante: le varietà che compongono il prodotto sono selezionate fra le più tipiche e produttive.
I frutti: si presentano di dimensioni variabili e sani.
La raccolta: le olive sono raccolte rigorosamente a mano da metà Ottobre a fine Novembre e si presentano di colore verde con sfumature violette (invaiate).
La frangitura: la frangitura è condotta subito dopo la raccolta.
Caratteristiche chimico fisiche: l’olio extra vergine di oliva 100% italiano mostra parametri chimico-fisici eccellenti sia per quanto riguarda l’acidità, sia per quanto riguarda i parametri di ossidazione (Perossidi ed Assorbimento UV). Il contenuto di biofenoli (antiossidanti naturali) risulta medio-alto.
Caratteristiche organolettiche: l’olio si presenta di colore giallo con sfumature verdi, ricco di profumi e sapori, fruttato verde e maturo, sapore pieno e pastoso.
Profumo: fruttato verde maturo medio.
Sapore: pieno, sensazione di mandorla.
Retrogusto: medio amaro e piccante.
Abbinamento in cucina: essendo un olio molto equilibrato nei profumi e nel sapore è adatto a tutte le preparazioni in cucina: carni bianche e rosse, crostini, zuppe, minestre e pastasciutte.


Olio Extra Vergine di Oliva, Toscano IGP

Le piante: Frantoio, Leccino e Pendolino sono le varietà che formano il blend di olive per l’IGP Toscano. Si tratta delle cultivar tipiche toscane che forniscono ciascuna un caratteristico sapore e profumo.
I frutti: si presentano di grandezza media a seconda della varietà, prevale la varietà Frantoio.
La raccolta: le olive molto sane sono raccolte rigorosamente a mano da metà Ottobre a fine Novembre, si presentano di colore verde con sfumature violette (invaiate) per il Frantoio, nere per il Leccino e verdi per il Pendolino.
La frangitura: la frangitura è condotta a freddo (T<27°C) subito dopo la raccolta.
Caratteristiche chimico fisiche: l’olio mostra acidità <0,2%, buoni parametri di ossidazione (Perossidi ed Assorbimento UV) e contenuto di biofenoli (antiossidanti naturali) medio-alto.
Caratteristiche organolettiche: l’olio si presenta di colore giallo con sfumature verdi, ricco di profumi e sapori molto bilanciati, fruttato verde di foglia medio, sapore di carciofo e mandorla ed amaro medio.
Profumo: fruttato verde e maturo medio con sensazione di foglia.
Sapore: carciofo e mandorla caratteristici.
Retrogusto: medio amaro e piccante.
Abbinamento in cucina: essendo molto pieno di sapori e profumi, ma equilibrato, si adatta alla preparazione di carni rosse, cacciucco, zuppe e minestre.